Sotto Le Bombe

Se Il treno per il Darjeeling è la reminiscenza nostalgica (infantile) dell’analogico (non solo la celluloide della pellicola, ma anche quella luccicante e magnetica di tutto un apparato composito di oggetti anacronistici) e un (vano) viaggio di riacquisizione di questo mondo variopinto e dei suoi affetti, Sotto le bombe è il contrappunto digitale, ispirato dalla necessità di raccontare una storia e la Storia e un altro viaggio, di ricerca disperata.

Se l’analogico era dettato da esigenze prettamente estetiche, di ricostruzione di un universo tutto artistico, il digitale (l’uso del Beta e della Dv cam per tutte le riprese, al posto della “canonica” macchina da presa) ora scaturisce dall’urgenza di testimoniare gli scempi di una guerra tanto reale quanto “sottaciuta”, nascosta agli occhi dell’occidente: così Aractingi gira mentre la guerra infuria, riprende direttamente (senza la mediazione della finzione) la realtà impellente dei bombardamenti (rappresentando forse l’unico -prezioso- documento dell’offensiva israeliana del 2006 sul Libano), passando alternativamente a raccontare una storia d’amore, recitata in questo scenario che avviene, diviene veramente.

E allora il viaggio, scandito da questa alternanza, è ancora viaggio straniante, perso nel Sud, e alla ricerca di sentimenti essenziali e di un semplice, ruvido lirismo, che cerca come di purificarsi nella luce e nel suono delle immagini. (l.a.)

Proiezioni ore 19 e 21 di giovedì 30 ottobre al Cinema Grande di Altamura; dopo film la serata continua al pub-birreria La Corte di Worms con una birra offerta agli spettatori di Millennium Mambo.

Anno: 2007
Titolo Originale: Sous les bombes
Durata: 98′
Origine: Belgio, Francia, Gran Bretagna, Libano
Genere: Drammatico
Specifiche Tecniche: Beta, DV Cam (1:1.85) – Hoverlord
Distribuzione: Fandango (2008)
Data Uscita: 30/04/2008

Regia: Philippe Aractingi
Sceneggiatura: Michel Léviant, Philippe Aractingi
Fotografia: Nidal Abdel Khalek
Attori: Nada Abou Farhat, Georges Khabbaz, Rawya El Chab, Bshara Atallah

Trama: Nell’estate 2006, mentre sul Libano piovono bombe, una donna va verso il sud del paese alla ricerca del figlio. È accompagnata da un tassista che ha accettato il rischioso viaggio dietro un’adeguata ricompensa. Zeina, sciita libanese, è rientrata da Dubai, dove era emigrata…

Annunci

~ di il barone su 30 ottobre, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: